Arca Azioni Paesi Emergenti: Pro e Contro dell’Investimento

0 251

I fondi sui Paesi Emergenti hanno riscosso parecchio successo ultimamente, grazie alle ottime performance avute dal comparto negli ultimi anni.

Nonostante le tensioni internazionali creino dubbi sull’opportunità di investire in questo settore, credo che un fondo azionario paesi Emergenti non possa mancare in nessun portafoglio diversificato.

In questo articolo esaminerò per te il fondo Arca Azioni Paesi Emergenti, uno dei più noti prodotti per investire nel settore.

La Politica di Gestione di Arca Emergenti

Si tratta ovviamente di un fondo azionario, che impiega le sue disponibilità prevalentemente in azioni di società a larga capitalizzazione seguendo uno stile misto.

Da un lato compra titoli che secondo il gestore, Riccardo Ceretti, sono sottovalutate. Dall’altro investe in azioni che, sebbene presentino dei prezzi elevati rispetto agi utili, hanno buone prospettive per il futuro.

La Composizione del Portafoglio

Arca Azioni Paesi Emergenti opera a leva. Secondo quanto risulta dai dati al 30 giugno 2018, il gestore ha una posizione sull’azionario che supera il 100% delle disponibilità del fondo.

Ciò è reso possibile dall’utilizzo di contratti derivati, che permettono al portafoglio di amplificare i rialzi ed i ribassi delle quotazioni.

Il portafoglio è composto da 63 azioni soltanto, contro i 900 titoli che compongono l’indice più rappresentativo del settore, l‘MSCI Emerging Markets.

Il rapporto prezzo/utili, un utile indicatore per misurare in che misura un titolo è caro rispetto alla media, è piuttosto basso.

Quotazione e Rendimenti di Arca Emergenti

La quotazione minima degli ultimi anni è stata toccata a febbraio 2016 a 8,354 €. Il massimo a gennaio 2018 a 13,48€. A luglio 2018 la quotazione è di 12 €, inferiore dell’11% rispetto al suo massimo recente.

Puoi controllare la quotazione del fondo Arca sul sito morningstar.it.

Ecco i rendimenti del prodotto, suddivisi per anno solare:

rendimenti arca azioni paesi emergenti

Il rendimento complessivo è stato, dal 2011 al 2017, del 19,54% ma i rendimenti annuali si discostano in media del 12% dalla loro stessa media. Ne consegue che il fondo è parecchio volatile.

Il momento di ingresso si è rivelato decisivo. Evitando di avere il fondo nel 2011 ma avendolo acquistato nel 2012, il rendimento complessivo sarebbe balzato al 43,28%.

Per evitare di comprare un fondo nel momento sbagliato, ti consiglio la lettura di un libro dal titolo eloquente: “Entro io e il mercato scende“.

Perché Investire nel Fondo Arca?

Arca Azioni paesi Emergenti è un fondo con una lunga storia alle spalle. E’ nato nel 2001, ha una massa in gestione piuttosto alta (268 milioni di Euro) ed è gestito da un professionista del settore.

La concentrazione del portafoglio esprime la volontà del gestore di concentrarsi su pochi titoli azionari nel tentativo di fare meglio del mercato. Anche la scelta di usare la leva per amplificare i rialzi, in questo momento di mercato, è positiva.

E’ apprezzabile inoltre che il portafoglio sia composto da titoli le cui valutazioni sono piuttosto basse, il che rende il fondo difensivo e smorza l’aggressività insita nell’uso della leva.

Perché Evitare il Fondo Arca?

Il fondo non è economico, in quanto le commissioni di gestione ammontano al 2,32% corrodendo una fetta dei guadagni, per lo meno fino a che i mercati emergenti non riprenderanno a correre.

Nonostante il tentativo del gestore di scegliere i titoli migliori, il 97% dell’andamento del fondo è “spiegato” dall’indice di mercato. Questo crea delle perplessità sulla vera gestione attiva e fa pensare che in realtà il gestore stesso si sia limitato a comprare i titoli più importanti dell’indice.

Nel portafoglio troviamo altri fondi di investimento con una duplicazione dei costi di gestione.

Infine la performance risulta essere molto instabile, da un anno all’altro, vanificando in parte i vantaggi della gestione professionale di portafoglio che dovrebbe, al contrario, stemperare la volatilità.

E tu, ce l’hai il fondo Arca? Lo vuoi comprare? Scrivi un commento.

Laura Desole – FormazioneFinanza

 

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.