Il NAV dei Fondi Comuni di Investimento

0 94

Il NAV (Net Asset Value) di un fondo comune di investimento, comunemente noto come “valore quota”, è un dato importante da conoscere. Esso corrisponde al prezzo al quale compri o vendi le quote di un fondo ed è determinato da diversi fattori.

Il NAV: Come si Calcola e Cosa Significa

Un fondo comune di investimento è un salvadanaio formato dal denaro che i singoli risparmiatori versano nella cassa comune, affinché lo stesso sia investito secondo la politica di gestione del fondo stesso. Il valore quota (NAV) è dato, per ogni giorno, dal controvalore del patrimonio del fondo diviso per il numero delle quote in circolazione.

Immagina, ad esempio, che un fondo di investimento abbia un valore patrimoniale di 5.110.317 Euro e che le quota in circolazione siano 378.542. Il NAV sarà pari alla divisone tra i due valori, ovvero ogni quota varrà 13,50 Euro.

Cosa Determina il NAV

Il NAV è il valore al quale i nuovi risparmiatori potranno acquistare le quote del fondo, mentre al medesimo importo saranno rimborsati i “vecchi” risparmiatori desiderosi di uscire dall’investimento.

La cosa interessante è che poiché le sottoscrizioni ed i rimborsi avvengono sulla base del NAV, esso non cambia per effetto dei nuovi ingressi o delle nuove uscite.

Immagina che in un certo giorno, con riferimento al fondo precedente, vi siano state le seguenti operazioni:

  • Sottoscrizione di 10.471 quote
  • Rimborso di 8.973 quote

Poiché esse saranno regolate sulla base del Net Asset Value, il patrimonio varierà così: 5.110.317+(10.471×13,50-8.973×13,50)= 5.130.540.

Le quote in circolazione sono: 378.542+10.471-8.973= 398.765 e il NAV (5.130.540/ 380.040) = 13,50 .

Il Nav di un fondo non è quindi influenzato dai nuovi ingressi o dalle nuove uscita bensì dal valore del patrimonio del fondo.

E’ però evidente che se un fondo grande è “costretto” a vendere in massa gran arte dei propri investimenti per fronteggiare le le forti richieste di rimborso da parte dei clienti, questo avrà una ricaduta indiretta sul NAV.

Allo stesso modo fenomeni di euforia collettiva, che spingono i risparmiatori a sottoscrivere un certo fondo di investimento, costringendo il gestore a comprare nuovi titoli, ne farà salire la quotazione facendo crescere il Net Asset Value.

Il NAV è direttamente influenzato dall’andamento del tasso di cambio, se il prodotto investe in una valuta diversa dall’euro.

Quando la moneta estera si apprezza il NAV cresce, quando si deprezza il NAV scende.

Dove Trovare il NAV

Conoscere la quotazione di un fondo comune è davvero semplice. I siti dei principali quotidiani riportano i NAV dei fondi, così come lo fanno le stesse società che li gestiscono.

Per avere una informazione precisa ed affidabile circa l’andamento del NAV dei prodotti che ti interessano puoi consultare il sito Morningstar.it.

Il NAV che Conta

Quando entri od esci da un fondo di investimento, è raro che tu prenda il NAV dello stesso giorno. La ragione è piuttosto semplice: la banca presso cui impartisci l’ordine deve trasmettere lo stesso alla SGR, la Società di Gestione, il che comporta un certo ritardo.

Di solito esiste un orario, detto di “cut off” che fa da spartiacque. Gli ordini inseriti prima del cut-off prendono il NAV del giorno, quelli inseriti successivamente prenderanno la quotazione del giorno dopo.

Questo ritardo temporale tra il momento in cui desideri uscire da un fondo e la quotazione a cui effettivamente vendi, per alcuni risparmiatori rappresenta un problema. Tuttavia ricorda che i fondi di investimento non sono prodotti adatti al trading di breve periodo.

Quindi non precipitarti a vendere al primo storno di mercato, non è il caso. Se vuoi inseguire i trend di breve per fare trading puoi usare i CFD.

Vuoi approfondire le tematiche relative all’investimento in fondi? Leggi il libro di Giacomo Saver “Entro io e il Mercato Scende – Come Diventare un Investitore Libero“.

Laura Desole

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.