Conti Deposito: Convengono Ancora?

0 682

Conti Deposito: Convengono anche dopo il ribasso dei tassi di interesse? Tutto ciò che dovresti conoscere per scegliere.

I conti deposito sono strumenti finanziari semplici e – una volta almeno – redditizi per investire i tuoi soldi. Ma oggi conviene ancora investire i  tuoi risparmi in un conto deposito?

Ed è sufficiente scegliere quello che rende di più? Stai per scoprire alcuni “tips and tricks” che ti permetteranno di investire con saggezza anche in prodotti semplici.

I conti deposito: cosa sono

Anzitutto chiariamo subito che cosa sono i conti deposito. Essi sono una forma di impiego del risparmio che produce interessi per tutta la durata dell’operazione.

I conti si aprono presso una banca on line, prevedono solo operazioni di versamento e di prelevamento fatti da un conto corrente con medesima intestazione (conto predefinito) e fruttano interesse per tutta la durata dell’investimento.

Di norma esistono due tipi di conto deposito:

  • i conti liberi che offrono la possibilità di prelevare in qualunque momento spostando denaro dal deposito al conto predefinito
  • i conti vincolati che offrono un interesse maggiore ma limitano la possibilità di prelevare quanto investito fino alla scadenza del vincolo medesimo.

Purtroppo i conti deposito hanno subito forti riduzioni dei tassi di interesse che, in pochi anni, sono passati dal 4% netto allo 0,50% medio lordo.

Ma a complicare le cose c’è anche un altro aspetto molto importante di cui ti parlerò fra un istante. Prima permettimi di affrontare una questione delicata.

La sicurezza dei conti deposito

I conti deposito convengono e sono sicuri, perché c’è una banca dietro e fino a 100.000 euro di controvalore sono garantiti dal fondo interbancario di tutela.

Se ti conosco bene anche tu sarai di questo parere. Ma è proprio così? Non fraintendermi, è certo che in caso di default di una banca interverrà il fondo, ma i tuoi soldi resterebbero bloccati per un periodo di tempo non breve considerata la burocrazia italiana.

Inoltre tieni presente che di solito sono le banche più a corto di liquidità quelle che offrono rendimenti più alti. La scelta di cosa fare è solo tua ma io eviterei di mettere la testa nella bocca del leone pensando “tanto non mi sbrana perché addestrato”.

Per cui il primo consiglio che ti do è quello di aprire conti deposito solo presso banche note, conosciute e poco chiacchierate ed evitare conti che offrono rendimenti eccessivi rispetto alla media di mercato. A costo di accontentarsi di rendimenti modesti.

In ogni caso apri almeno due conti deposito e dividi l’importo totale da investire per due. Anche se ciò significa avere due conti da 15.000 euro l’uno invece di uno da 30.000 🙂 Un minimo di burocrazia in più sarà ricompensata dalla tua serenità e dalla sicurezza.

Quando i conti deposito non convengono

Non sempre i conti deposito convengono. Con i tassi così bassi, l’imposta di bollo dello 0,20% e l’imposta sugli interessi del 26% alcuni conti sono completamente fuori mercato. In che senso? Che gli interessi maturati vengono erosi dalle imposte fino a lasciarti nulla.

Credevo di aver fatto un affare ad aprire un conto ed invece sono andato in pari con le tasse

Questa potrebbe essere la tua esperienza se non fai attenzione al tasso di interesse. Segnati questa regola e non dimenticarla:

Se il tuo conto deposito ti rende meno dello 0,30% l’anno non aprirlo proprio ma tieni i soldi sul conto corrente.

Lo 0,30% di interesse, infatti, significa – in termini netti – lo 0,222% annuo che serve solo per pagare i bolli.

Come scegliere i conti deposito migliori

In questo post hai scoperto che i conti deposito non sono tutti uguali e che c’è un tasso di interesse minimo da considerare prima di decidere se i conti deposito convengono davvero. Ora stai per scoprire come scegliere i migliori:

  • usa il motore “confronta fondi” che ti darà i rendimenti aggiornati dei conti
  • scegli i due conti deposito “centrali” ossia escludi quelli troppo redditizi ma anche quelli in fondo alla lista della convenienza
  • se puoi vincola i tuoi soldi per ottenere di più e apri due conti deposito ripartendo l’importo totale.

In questo modo avrai una coppia di conti che offrono un ottimo profilo rischio/rendimento e ti faranno dormire sonni tranquilli.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.