Miglior Mutuo 2018: Come Trovare il Prestito più Efficace per Te

0 109

Scegliere il miglior mutuo bancario non è semplice. L’offerta è davvero ampia e spazia tra prestiti a tasso fisso, tasso variabile, spesso arricchiti da accessori, come le polizze vita a tutela del debitore.

Nuovi operatori digitali si stanno affacciando sul mercato con la Fintech, mentre alcuni broker sono già attivi per aiutarti nella scelta del mutuo che fa per te.

Mutui: Come Ottenerli e Come Funzionano

Il mutuo è un contratto di prestito a lungo termine tra un soggetto e una società che lo eroga. Il debitore si impegna alla restituzione della somma incassata attraverso versamenti periodici, di norma semestrali, chiamate rate.

Queste ultime contengono una quota che serve a restituire nel tempo il prestito (quota capitale) e una parte che remunera il prestatore per il servizio offerto (quota interessi). Il prospetto che mostra l’evoluzione dei pagamenti nel tempo e la riduzione del debito è detto “Piano di Ammortamento“.

Poiché all’inizio il debito è elevato, le prime rate saranno per lo più composte quasi interamente da interessi. Con il passare degli anni, tuttavia, la quota parte degli interessi diminuirà mentre crescerà la rapidità con cui il prestito stesso verrà rimborsato.

Per questa ragione non è mai conveniente chiedere troppo presto l’estinzione anticipata del mutuo. Se la richiesta avviene nella prima metà della vita del prestito, le rate pagate sono servite quasi per intero a pagare gli interessi ed il debito residuo sarà molto alto.

Richiedere un mutuo è piuttosto semplice: una volta individuato il soggetto che offre le migliori condizioni occorrerà fare una richiesta, attraverso la compilazione di un contratto. Se giudicato meritevole di fiducia in base alla situazione patrimoniale e reddituale, entro breve tempo otterrai il finanziamento.

Mutui a Tasso Fisso

Sono prestiti il cui tasso è prestabilito al momento della concessione del finanziamento. L’ammontare del tasso dipende dalle condizioni del mercato nel momento in cui si fa richiesta.

Se i tassi di interesse sono mediamente elevati anche il mutuo sarà più caro e viceversa. Grazie a questa loro peculiarità i mutui a tasso fisso comportano il pagamento di rate costanti nel corso del tempo e permettono una migliore pianificazione dei pagamenti.

Essi, inoltre, ti mettono al riparo da possibili rialzi dei tassi di interesse avvenuti DOPO la stipula del contratto. Oggi sono sicuramente da preferire, come dimostrano i dati di Bankitalia.

I mutui a tasso fisso sono cresciuti del 10% negli ultimi 3 anni mentre nel 2017 il 6% dei finanziamenti sono stati rinegoziati.

Mutui a Tasso Variabile

Sono prestiti la cui remunerazione dipende dall’andamento dei tassi di interesse, sovente quelli a breve termine come l’Euribor a 3 o sei mesi.

I mutui a tasso variabile prevedono che gli interessi pagati dal debitore siano composti da una parte variabile, come visto sopra, più una maggiorazione fissa detta spread. In passato le banche hanno “spinto” molto questo tipo di prestito grazie al fatto che i loro tassi erano più convenienti rispetto ai contratti a tasso fisso.

Tuttavia oggi è bene stare alla larga dai mutui a tasso variabile, per lo meno se la loro durata supera i 15 anni. Poiché nei prossimi anni è probabile che i tassi di interesse crescano, indebitarsi a tasso variabile rischia di diventare un boomerang che porterà il prestito su livelli insostenibili.

Ma, oggi, qual è il miglior mutuo per te?


Il Miglior Mutuo da Fare Oggi, nel 2018

Contrariamente a ciò che si crede, la solidità della banca con cui fai il prestito per te non ha alcuna importanza. In fondo sei tu a dovere dei soldi all’istituto e non viceversa. Il rischio lo ha sempre chi dà a prestito e non chi prende a prestito.

Se la banca dovesse fallire al massimo farai i pagamenti futuri ad un nuovo soggetto. Purtroppo scordati che il tuo mutuo venga estinto solo perchè il creditore è fallito.

I Migliori Mutui a Tasso Fisso

WEBANK

Offre un mutuo al tasso fisso dell’1,95% decisamente vantaggioso. Il costo effettivo annuo (ISC, indice sintetico di costo) è pari all1,98%.

IWBank

Offre mutui al tasso annuo dell’1,95%. Tuttavia per colpa degli oneri accessori il costo effettivo annuo cresce al 2,03%.

I Migliori Mutui a Tasso Variabile

IWBank

Offre prestiti ad un tasso dello 0,85%.

Ubi Banca

Anch’essa offre mutui ad un tasso minimo dello 0,85%. I tassi effettivi delle due offerte sono equivalenti.

Come Scegliere il Miglior Mutuo Disponibile

Il rispetto delle semplici regole che seguono ti aiuterà a scegliere con oculatezza il mutuo migliore.

>>>> CERCHI UN PRESTITO? clicca QUI<<<<<

Attenzione all’ISC

Due mutui che hanno lo stesso tasso di interesse possono costare molto diversamente tra loro a causa di costi accessori, ad esempio la perizia o le spese notarili.

Il modo più semplice per scegliere il miglio mutuo, che sia per la prima casa o per altro, consiste nell’optare per il prestito con l’ISC più basso.

Usa una Piattaforma on Line

La scelta del miglior mutuo si riduce spesso nel trovare, per l’importo e per la durata che ti interessa, l’offerta migliore. Esistono diverse piattaforme on line che operano come broker in questo senso, permettendoti di confrontare più mutui diversi tra loro e scegliere il migliore.

Non Fermarti Mai!!

Non lasciare che il tuo mutuo dorma sonni tranquilli. Le condizioni cambiano e la concorrenza è molta. Inoltre poiché il costo è l’unico elemento davvero rilevante le banche si fanno la guerra offrendo condizioni sempre più vantaggiose.

Di tanto in tanto controlla che il tuo mutuo sia sempre redditizio e conveniente e se non lo è rinegozialo. Attraverso la surroga puoi “spostare” il tuo mutuo da una banca che offre condizioni non più ottimali verso una nuova banca.

Laura Desole

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.