Attualità

Piano cashback 2020

Piano cashback 2020

In cosa consiste e come funziona

L'8 dicembre il governo ha dato il via al Piano Cashback 2020. Questo permetterà ai consumatori di ricevere un rimborso del 10% sugli acquisti. Il rimborso è previsto solo per gli acquisti effettuati presso gli esercenti fisici, quindi sono escluse le spese effettuate online.
Può aderire chiunque abbia la maggiore età e la residenza italiana, e non ci sono limiti di reddito.
Per partecipare si può aderire al programma registrandosi tramite l’app IO oppure iscriversi su altri sistemi messi a disposizione dai cosiddetti Issuer Convenzionati.


Limiti e regole

I limiti sono i seguenti:
-spesa massima di 1500€, quindi fino a 150€ di rimborso totale;
-massimo di €15 per singola transazione;
-non esiste un limite al numero di partecipanti per nucleo familiare.
-non c'è una data entro cui aderire.

Periodi

Il programma si articolerà in quattro periodi:
-8 dicembre - 31 dicembre 2020 (Extra Cashback di Natale);
-1° Semestre dal 1/1/2021 al 30/6/2021
-2° Semestre dal 1/7/2021 al 31/12/2021
-3° Semestre dal 1/1/2022 al 30/6/2022

App IO

L'App IO è scaricabile dagli store Android ed Apple e per iscriversi è necessario essere in possesso dello SPID o CIE. Una volta effettuato l'accesso con l'account SPID o CIE, l'app leggerà automaticamente il codice fiscale. Successivamente è sufficiente inserire i dati dei metodi di pagamento elettronici con i quali si intende effettuare gli acquisti e un codice IBAN per ricevere i rimborsi.


Issuer Convenzionati

Se non si dispone dello SPID, tramite i cosiddetti Issuer Convenzionati è possibile partecipare ugualmente al piano Piano Cashback 2020 tramite le rispettive App. La lista degli Issuer è la seguente:
App Postepay e app Bancoposta;
App Banca Sella;
Hype;
American Express;
Nexi Pay;
Yap;
Enel x Pay;
Satispay.
Alcuni Issuer come Poste Italiane incentivano questo programma aggiungendo al rimborso di Stato quello erogato in via autonoma, che in questo caso corrisponde a 1€ per ogni transazione uguale o superiore a 10 euro e per un massimo di 10 euro giornalieri.