Gli investimenti non vanno mai in vacanza.Scopri come investire in maniera semplice anche ad agosto!

12 1.041

Gli investimenti non vanno mai in vacanza. Privilegia gli investimenti Semplici come i conti deposito

Se segui da un po’ di tempo questo sito, hai sicuramente chiaro che una delle prerogative per un buon investimento è la semplicità!

Gli strumenti finanziari, quanto più complessi sono maggiore è la probabilità che offrano rendimenti deludenti.

Spesso i prodotti complessi vengono creati e proposti appositamente dalle banche per darti la sensazione di avere davanti un prodotto unico ed inimitabile dai grossi guadagni.

Non accontentarti delle briciole. Fai brillare i tuoi risparmi investendo qui

Peccato che a realizzare i grossi guadagni sono solo le banche che come delle sanguisughe prosciugano la tua ricchezza caricando questi prodotti complessi di costi più o meno decifrabili.

Te l’ho detto più volte e te lo ripeto anche in questa occasione evita come la peste i prodotti offerti dalla tua banca!

Scommettiamo che se hai investito secondo quanto suggeritoti dal tuo promotore hai in portafoglio obbligazioni strutturate o comunque prodotti complessi come polizze miste?

Posso dirti già da ora che salvo rare eccezioni, il rendimento che otterrai a scadenza sarà minore di quello che potresti ottenere realizzando un investimento in prodotti semplici!

Gli investimenti non vanno mai in vacanza. Anche il mese di agosto offre prodotti semplici con buoni rendimenti.

Se hai un po’ di liquidità da investire continua a leggere.

Il miglior conto deposito di questo mese bollente

Dopo un’attenta analisi dei vari conti deposito offerti in questo periodo dai vari istituti finanziari sul risparmiare-in-vacanza-475x315gradino più alto del podio sale il conto deposito di CheBanca!

Di solito il conto deposito di CheBanca, offre un tasso lordo dell’1,00% per i vincoli a 12 mesi.

Ma per questa estate, la promozione in vigore fino al 31 agosto prevede:

un tasso d’interesse annuo dell’1,80% per i vincoli a 6 mesi.

all’imposta di bollo, che ti ricordo essere pari allo 0,2% del capitale investito

nessun costo sulle somme depositate.

Questa promozione è valida solo sulle nuove somme. Quindi se hai un conto corrente CheBanca con somme già depositate non riceverai questo “trattamento speciale”.

Anche quando investi in prodotto semplici come i conti deposito non abbassare mai la guardia!

Ricorda che questo tasso è riconosciuto solo su somme vincolate per 6 mesi. Se le vincoli per un anno ti verrà riconosciuto un tasso dell’ 1%! Fai molta attenzione. Potresti trovarti con in mano la metà degli interessi!

Spesso le banche su questi fraintendimenti ci giocano!

Se fai delle simulazioni sul potenziale rendimento di questo conto deposito, tieni presente che il tasso pubblicizzato va diviso per 2 in quanto l’investimento ha una durata di 6 mesi (la metà di un anno).

In generale la formula di cui hai bisogno per calcolare il rendimento di un investimento è la seguente:

Se l’investimento è su base annua:

I = Crt/100

Se è su base mensile:

I = Crt/1.200

Se è su base giornaliera:

I= Crt/36.500

Dove:

  • C= capitale investito
  • r= tasso di interesse annuo
  • t= tempo (espresso in anni, mesi o giorni)

Se intendi investire 10.000 euro nel conto deposito offerto da CheBanca l’interesse lordo che percepirai sarà:

10.000 x 1,8 x 6/1.200 = 90 euro lordi

Per calcolare il guadagno effettivo devi:

  • sottrarre l’imposta fiscale che è il 26% su rendimento
  • sottrarre l’imposta di bollo che è lo 0,20% su capitale investimento

Il tuo guadagno netto sarà pertanto di circa 56 euro

So che adesso stai pensando che hai letto tutto questo post per un misero guadagno! Non posso che darti ragione. Questo rendimento non ti  cambia di certo la vita! Ci mancherebbe!

Ora, però, devi essere sincero con te stesso! Quante volte ti ho detto che non esiste lo strumento perfetto?

Un rendimento soddisfacente potrai  ottenerlo investendo la tua ricchezza contemporaneamente in più strumenti finanziari. Non solo accresci il tuo rendimento ma diversifichi anche il rischio!

Potrebbe piacerti anche
12 Commenti
  1. geo dice

    Caro Vincenzo,
    di questi tempi mi sembra una buona opportunità scevra di rischi per la solidità del gruppo Mediobanca ma rimanendo comunque al dì sotto dei 100.000 Euro per godere della garanzia del FITD.
    Come già dissi al collega Giacomo, quando le banche pagano interessi superiori alla media però lasciano sempre qualche dubbio: alla fine dei 6 mesi cercheranno di sottoporci altri prodotti più complessi?
    Una curiosità: l’imposta di bollo è calcolata sull’importo eccedente i 5.000 Euro?
    Grazie e buon ferragosto.

    1. Vincenzo Migliaccio dice

      Ciao geo,
      Non posso escludere categoricamente che a fine periodo la banca provi a corteggiarti con prodotti di sua ‘proprietà’ ma basta semplicemente rispondere di non essere interessati!
      L’importante come dici tu è mantenersi sotto la soglia dei 100k.
      L’imposta di bollo si paga su capitali superiori a 5k euro per un importo pari allo 0.2%.
      Se depositi 6k allora pagherai 12 euro di bollo. Quindi non si calcola solo sull eccedenza!
      A presto,
      Vincenzo

  2. geo dice

    Ma allora non mi ritrovo con la Tua simulazione sugli interessi percepiti investendo 10.000 euro.
    Il guadagno effettivo:
    • sottrarre l’imposta fiscale (26%) sul rendimento: € 90-26% = € 66,60
    • sottrarre l’imposta di bollo (0,20%) sul capitale investito: € 10.000-0,20% = € 20,00
    Il guadagno netto è pertanto di circa 47 euro
    Ancora meno ….
    Spero di non aver fatto confusione e buon proseguimento.

    1. Vincenzo Migliaccio dice

      caro geo,
      nel caso in esame il periodo di riferimento è 6 mesi. Per calcolare l’imposta di bollo devi applicare la formula vista nell’articolo, ossia: CxRxT/1200 = 10.000x 0,20×6/1200= 10 euro.
      Spero adesso ti sia tutto più chiaro!
      a presto
      Vincenzo

  3. geo dice

    Era semplicissimo.
    Perdonatemi questa “distrazione vacanziera”.
    Grazie.

    1. Vincenzo Migliaccio dice

      figurati geo! 🙂
      anzi ti dico che non è difficile cadere in errori di calcolo di questo tipo…!
      a presto
      e buone vacanze!
      Vincenzo

  4. mario dice

    buonasera,
    chiedo se un conto deposito di 250k e’ soggetto al bail in come il conto corrente e se si e’ coperto da garanzia per 100k del FIDT.

    grazie mario

    1. Vincenzo Migliaccio dice

      caro Mario,
      sì, segue le stesse regole previste per il conto corrente.
      Come hai già accennato la garanzia è fino a 100k. Oltre no.
      A mio avviso investire 250k in un solo strumento non è una scelta ottimale. Con tale cifra si riesce a investire su diversi prodotti esponendosi comunque ad un rischio molto limitato.
      a presto
      Vincenzo

  5. geo dice

    Caro Vincenzo,
    purtroppo non sono riuscito ad adererire per tempo al Conto Deposito di CHEBANCA la cui promozione vantaggiosa scadeva il 31 agosto.
    Vista la situazione attuale dei mercati e avendo a disposizione un po’ di liquidita (proveniente dall’estinzione del Conto Deposito YouBanking di Banca Popolare) oggi stesso mi sono buttato a capofitto per cercare nuove occasioni orientate sempre verso questi strumenti.
    Ci sarebbe SANTANDER: 1,50% lordo a 12 mesi senza nessun tipo di vincolo.
    La migliore resta BANCAMARCHE ma qui il discorso si fa più complicato per la situazione poco chiara della banca stessa.
    Cosa ne pensi?

    1. Vincenzo Migliaccio dice

      caro geo,
      sì, su base annuale conto deposito Santander è il migliore.
      In merito a banca delle marche c’è da considerare la situazione non ottimale in cui versa. E’ un investimento un pochino a rischio…Anche se è vero che c’è sempre la garanzia del fondo interbancario…
      E’ una scelta puramente personale.
      Fino ad oggi la banca regge!
      a presto
      Vincenzo

  6. geo dice

    Caro Vincenzo,
    ho capito che una buona regola per investire in questi strumenti è:
    non mettere mai tutti i soldi su un unico Conto Deposito, tenere il saldo abbondantemente sotto i 100.000 euro e restare su banche conosciute ma soprattutto affidabili.
    Adesso comincio can SANTANDER ma non escludo di destinare qualcosa anche a BANCAMARCHE.
    Cosa dici?

    1. Vincenzo Migliaccio dice

      Per la prima parte è esattamente così!
      Per quanto riguarda la diversificazione magari apri più conti (dipende chieramente dal capitale) e se vuoi toglierti lo sfizio destina una piccola parte ad conto deposito Bancadellemarche.
      Ma una quota che sai che qualora le cose non dovessero andare bene non muori di crepa cuore e sai di non aver necessariamente bisogno nel breve termine. La “quota soglia” chiaramente la conosci tu..! 🙂
      a presto
      Vincenzo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.