Conti Correnti Bancoposta: Una Soluzione Conveniente per le Tue Tasche

0 228

A Cosa Serve il Conto Corrente Bancoposta?

Non importa se sei un giovane lavoratore, un professionista o un risparmiatore. Un conto corrente lo devi avere. Il conto bancoposta è semplice da aprire, facile da usare e conveniente dal punto di vista dei costi.

Se ti stai domandando se a te un conto corrente serve davvero, tieni presente alcune cose. A differenza dei libretti di risparmio, il conto corrente non è un modo per ottenere un interesse dalle somme depositate, ma è un mezzo di pagamento che puoi utilizzare anche a distanza per gestire i tuoi incassi ed i pagamenti.

Ecco, in sintesi, cosa puoi fare con un qualsiasi conto corrente ed in modo particolare con quello offerto da Poste Italiane:

  • accreditare lo stipendio, incassare le fatture e i pagamenti
  • fare bonifici, ad esempio per pagare l’affitto o la rata della macchina
  • investire i risparmi, comprando obbligazioni o azioni
  • prelevare da tutti gli sportelli automatici bancomat
  • pagare nei negozi grazie al bancomat o alle carte di credito.

Due Tipi di Conto Banco Posta

Il conto corrente di poste Italiane esiste in due versioni: “classico” e “di base”. Esaminiamo le differenze.

Conto Bancoposta Classico

E’ il prodotto standard. Esso ti offre i seguenti servizi:

  • un conto corrente di corrispondenza ad operatività illimitata
  • una carta di debito Mastercard per pagare nei negozi convenzionati di tutto il mondo
  • l’App BP per accedere e gestire il tuo conto direttamente da Smartphone.

Il costo del conto classico è di 4€ al mese (48 € l’anno) ma è possibile azzerarlo a patto che siano rispettate le seguenti condizioni:

  • accredito automatico di stipendio o pensione
  • bonifico mensile in entrata per almeno 700 €

Inoltre è necessario fare tre delle seguenti cose:

  • avere un secondo stipendio o pensione accreditata
  • domiciliare le utenze di casa
  • richiedere le carte bancoposta
  • avere un finanziamento attivo (Fido)
  • avere un prestito Bancoposta
  • avere un prestito attivo con cessione del quinto dello stipendio
  • avere un mutuo con le Poste, polizze vita, fondi Bancoposta

Conto Bancoposta di Base

E’ un conto limitato, che non ti permette di svolgere tutte le operazioni. E’ indicato per le persone meno abbienti e meno esperte della popolazione, ha un costo di 30 € l’anno mentre è gratuito per chi ha redditi inferiori a 8.000 € l’anno.

Prevede il solo utilizzo della carta Postamat per effettuare operazioni presso gli sportelli automatici di Poste Italiane in giro per l’Italia.

Per aprire il conto è necessario recarsi presso un ufficio postale con un documento di riconoscimento e il codice fiscale.

Conto Corrente Postale o Bancario?

Dal momento che il conto corrente Banco Posta ha le stesse funzionalità di un più tradizionale conto bancario, è naturale fare un confronto per decidere quale prodotto è più adatto alle tue esigenze.

Bancoposta non è una banca

Ciò implica che essa non aderisce al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, a differenza degli istituti di credito. In caso di default quindi la garanzia dei 100.000 € per depositante non è operante.

Non così per i libretti di risparmio, che sono garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti e quindi dallo Stato.

Limiti alla domiciliazione delle utenze

Mentre su un conto bancario possono essere domiciliate tutte le utenze, sul conto Bancoposta occorre che vi sia una convenzione tra l’emittente della “bolletta” che vogliamo domiciliare e poste Italiane Spa.

Assegni non sempre graditi

Il conto corrente postale prevede la possibilità di emettere assegni, come i conti bancari. Tuttavia alcuni operatori economici fanno difficoltà ad accettare i titoli emessi dalle poste.

Facilità di Accesso

Poste italiane ha una diffusione territoriale molto capillare. E’ presente in molti paesini dove non esistono sportelli bancari, inoltre gli uffici sono aperti anche al sabato mattina.

Il fatto che alla posta uno debba comunque andarci permette di risparmiare tempo, unendo l’operatività bancaria a quella tipica della posta (ad esempio il ritiro delle raccomandate o pagamento di un bollettino).

A Chi Sono Adatti i Conti Correnti Bancoposta?

Il conto Banco Posta è adatto per un soggetto che ha necessità di un contatto fisico con la propria “filiale bancaria”. Vive in un piccolo centro dove le banche non sono presenti oppure vuole un prodotto semplice e a costo contenuto.

Rispetto ai tradizionali conti correnti bancari i conti di poste Italiane sono più economici ed inoltre l’immagine stessa della posta evoca sicurezza e serenità.

Quando Preferire un Conto Bancario?

Se sei un utente esperto, che usa la Rete con tranquillità, puoi evitare di aprire un conto alle Poste. Come abbiamo visto il conto è limitato ed è costoso se paragonato ai conti bancari on line offerti dalle principali banche italiane.

Se hai domande sui conti Bancoposta scrivimi nei commenti.

Laura Desole

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.